Il trio delle meraviglie

Maddalena Iennaco, Laura Vigni, Alice Danieli

trioCitate non in ordine alfaberico ma in ordine di... quello che sveleremo dopo. Cominciate intanto a presentarvi e dirci cosa troveremmo sul vostro profilo facebook, se avessimo scambiato l’amicizia. Ed anche, se volete, cosa non ci troveremo!

Maddalena: ho 15 anni, abito a  Monticello Brianza. Pratico orienteering da 3 anni. Sul mio profilo Facebook troverete molti
stati dei miei amici e molte foto con loro.
Laura: ho 16 anni, abito a Briosco. Pratico orienteering da poco più di un anno. Sul mio profilo troverete tante foto con i miei amici e spero nient'altro di imbarazzante!
Alice: ho 15 anni, abito a Casatenovo. Ho iniziato a fare orienteering con Maddalena 3 anni fa. Sul mio profilo Facebook troverete post dei miei amici.
Però vi preghiamo di non andare a controllare ...!!!

Conoscete quel film “Ragazze vincenti”, con Geena Davis, Madonna e Lori Petty? Quale personaggio di quel film, o di un altro film sullo sport, vorreste impersonare? Uscendo dallo scherzo, come siete arrivate a costruire un trio compatto come quello che ha dimostrato tanta forza e unità durante la gara a staffetta dei Campionati Italiani?

Non avevamo mai visto questo film prima d'ora però ci siamo documentate apposta per rispondere alla domanda e ci è molto piaciuto. Ci piacerebbe poter dire che il trio compatto lo abbiamo formato con gli allenamenti e un duro lavoro degno di atlete vere, ma sono stati i momenti passati a divertirci insieme che hanno contribuito a renderci un gruppo molto più unito.

Vincere un campionato italiano a staffetta richiede preparazione e allenamento: come vi siete preparate per questo importante appuntamento?

La nostra preparazione è stata differente: tutte e tre ci siamo preparate innanzitutto al raduno della Polisportiva Besanese nel mese di giugno, per poi dividerci ad agosto, Maddalena in preparazione degli esami è stata a casa preparandosi atleticamente tutti i giorni, mentre Alice e Laura sono andate al raduno del Comitato Regionale Lombardo ad affinare anche la parte tecnica.

Alice corre sul rettilineo finale …Laura e Maddalena la affiancano con la bandiera della Polisportiva Besanese….se ripensate a quel momento che emozioni provate? Che pensieri girano per la vostra testa?

Il rettilineo è stato un disastro completo! Alice era convinta di aver alle spalle la sua avversaria, e quindi correva al massimo della velocità. Maddalena e Laura erano a piedi nudi e ad ogni passo rischiavano di inforcare la bandiera nella melma del rettilineo finale, cercando di starle dietro per fare un arrivo trionfale tutte e tre insieme. E’ stata la parte più Bella della staffetta!

Svelateci i vostri segreti…qualche rito scaramantico la sera prima della gara?

La sera prima della gara eravamo talmente distrutte dopo il Campionato a lunga distanza appena corso, che siamo andate a dormire presto!

Visto a posteriori, quel Campionato Italiano sarò ricordato più per l’annullamento di varie categorie (tra cui, purtroppo, la vostra). Quali motivazioni vi da quanto è accaduto nel 2012 per il prossimo Campionato, e
quali sono in generale gli obiettivi per il prossimo anno agonistico?

Purtroppo l'anno prossimo non gareggeremo più nella stessa categoria perché Laura passerà in W18. Sicuramente tutte noi vogliamo migliorare nel campionato individuale e aspettiamo con ansia la prossima gara a staffetta, quantomeno per riuscire a fare un arrivo decente tutte e tre insieme (e magari con le scarpe!).

Se doveste dedicare quella vittoria (o la prossima!) a qualcuno, a chi andrebbe la vostra dedica?

La vittoria la dedichiamo alle ragazze juniores della Besanese, perché si allenano sempre con noi e ci spingono a fare sempre di più; a volte, quando siamo stanche e loro ci obbligano a correre più veloce, le odiamo ma restano sempre un grande esempio per noi

 

 

 

 

 

 

Copyright 2012: FISO Comitato Regionale Lombardo Copyright 2012: FISO Comitato Regionale Lombardo
Free Joomla Theme by Hostgator